Teche retrocornice per dipinti
Classe QF

Una teca del tutto speciale fu espressamente preparata nel 1999 per il Cristo Morto del Mantegna. Da questa prima realizzazione sono derivati altri modelli, ora raccolti nelle classi QF, adatti a dipinti di qualsiasi genere.

La teca, cosiddetta a scomparsa, sviluppata da Goppion, racchiude la tavola dipinta e il suo ridotto spessore fa sì che essa rimanga nascosta dalla cornice lignea, non dando all’osservatore la percezione della sua presenza. La cornice lignea viene fissata alla struttura periferica della teca con adesivi rimovibili, resine non aggressive e silicone neutro. La ridotta distanza del cristallo frontale dall’opera permette di non diminuire in modo apprezzabile la visibilità dei particolari. Per ovviare al problema dei riflessi e delle aberrazioni cromatiche, viene utilizzato, per il solo lato anteriore, un vetro extrachiaro antiriflesso. Il coefficiente di trasmissione della luce e la resa dei colori sono superiori a quelli delle lastre di cristallo usate comunemente che, anche quando dichiarate incolori, presentano sempre una lieve dominante cromatica verde.

La teca a scomparsa consente, senza dover essere aperta, la completa visione del retro del dipinto. Lo schienale, infatti, è in cristallo e il fissaggio della stessa teca al muro permette la sua rotazione attorno ad uno dei lati verticali mediante cerniere.

Questa caratteristica ha dato luogo ad uno specifico brevetto internazionale.

Il controllo di UR è assicurato da un sistema passivo. Compressori meccanici dislocati lungo tutto il perimetro della cornice metallica della teca garantiscono l’uniforme compressione della guarnizione di tenuta.

All’interno, la tavola è sostenuta da squadrette a giunto elastico con funzione antivibrante e antisismica, espressamente progettate per quest’applicazione, fissate al telaio perimetrale. Uno strato di gomma siliconica espansa separa il dipinto dai fissaggi , evitandone il danneggiamento.

Anche il sistema di fissaggio del dipinto è coperto da brevetto internazionale.