Vetrine a Tenuta e Conservazione Preventiva per Musei – Goppion

Vetrine a chiusura ermetica

Le vetrine del Sistema Q agiscono come barriere contro le fluttuazioni delle condizioni climatiche esterne rispetto a quelle interne alla vetrina, specialmente in relazione alla temperatura, all’umidità ed alle vibrazioni; evitano l’ingresso nello spazio espositivo di inquinanti chimici e di particolato e riducono quanto più possibile il ricambio d’aria tra interno ed esterno della vetrina, grazie all’utilizzo di appropriati sistemi di tenuta.

Il livello minimo garantito di tenuta all’aria delle nostre vetrine è di un ricambio completo ogni 10 giorni. Livello che può essere notevolmente innalzato, grazie a soluzioni ingegneristiche speciali, come avvenuto per la vetrina della Gioconda (15 giorni) e – più di recente - per due vetrine del Rijksmuseum di Amsterdam (100 giorni).

La tenuta è realizzata mediante sigillanti applicati nelle commettiture tra le lastre di vetro e mediante guarnizioni attive di tipo magnetico, o passive di tipo siliconico che formano un anello di tenuta del tipo o-ring in corrispondenza delle ante mobili.

Le serrature sono chiuse da un tappo a vite metallico con guarnizione per evitare il passaggio dell’aria.

La tenuta delle vetrine è stata certificata mediante test con i gas traccianti effettuati dal Dipartimento di Energetica del Politecnico di Milano.

Le vetrine sono costruite in modo da evitare che gli apparati tecnici (illuminazione, trattamento dell’aria) provochino innalzamenti di temperatura all’interno dello spazio espositivo.

Per la corretta conservazione degli oggetti, le vetrine sono realizzate con materiali inerti non out-gassing, testati ed approvati dai dipartimenti di conservazione dei più importanti musei.