Indietro
  • Europa
  • Altri Paesi Europei
  • Altri
  • 2000-2009
Musée International de la Croix-rouge et du Croissant-rouge

Musée International de la Croix-rouge et du Croissant-rouge

Teca per l’esposizione e la conservazione della “Convenzione di Ginevra”

Genève, Switzerland

2002

Oggetto simbolo del Museo Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa di Ginevra (1988), la “Convenzione di Ginevra per il miglioramento della sorte dei feriti in campagna”, rappresenta il vero atto fondante della Croce Rossa e il primo dettato internazionale che riconosce la dignità della persona umana e la neutralità del ferito di guerra e costituisce un passo decisivo nella storia del Diritto Internazionale Umanitario.

Redatta nel 1864, nel corso di un conflitto tra la Prussia e la Danimarca, che vide all’opera per la prima volta le nascenti Società Nazionali di soccorso, la Convenzione venne stipulata nel corso di una Conferenza diplomatica alla quale parteciparono i rappresentanti di 12 governi, tra cui gli Stati Uniti.

In omaggio al paese ospitante, la Svizzera, quale simbolo di protezione e neutralità riconosciuto a livello internazionale, venne scelta la croce rossa su sfondo bianco.

La sfida

La Goppion ha avuto l’incarico di realizzare la vetrina per l’esposizione della Convenzione di Ginevra, che il Museo ha ottenuto in deposito dal Governo Svizzero.

Data la delicatezza e la carica simbolica del manoscritto, la teca doveva offrire elevatissime garanzie in termini di tenuta e di sicurezza, offrendo al contempo al visitatore la possibilità di leggere l’intero documento che si compone di 6 pagine.

La realizzazione

La vetrina realizzata presenta prestazioni ingegneristiche in tutto analoghe a quelle delle vetrine dei gioielli della Corona britannica, che Goppion aveva prodotto poco prima, ma con caratteristiche estetiche diverse – la teca è sorretta da due pilastri in cemento –, concepite nel rispetto dell’architettura minimalista in cui va a collocarsi.

Il supporto interno alla vetrina, inoltre, assolutamente innovativo, consente, grazie a un sistema di illuminazione a fibre ottiche, la leggibilità di tutte le pagine di cui il documento si compone, nel pieno rispetto delle garanzie di tutela preventiva.

Il progetto in numeri

Unità espositive: 1; dimensioni: l = 100 cm; p = 10 cm; h = 200 cm